Il luppolo - "L´anima della birra"

Dal punto di vista quantitativo la percentuale di luppolo nella produzione di birra è minima, tuttavia il luppolo viene considerato come "l´anima della birra" che dà sapore e spesso viene anche definito come "l´oro verde del birraio". La quantità di luppolo aggiunta dipende dal tipo di birra. La scelta del tipo di luppolo determina l´aroma e la qualità del sapore amaro presente.

Il luppolo (Humulus lupulus) è una pianta rampicante pluriennale e fa parte della famiglia delle cannabacee. I principi attivi del luppolo sono i cosiddetti semi di luppolino presenti nei gambi dei fiori non impollinati delle piante del luppolo femminili. I piccoli semi appiccicosi contengono una secrezione composta da olio di luppolo, sostanze amare e tanniche. La raccolta del luppolo avviene tra fine agosto e metà settembre. Il luppolo viene asciugato dopo la raccolta e lavorato fino ad ottenere l´estratto o addirittura i pellet. La Villacher Brauerei utilizza luppolo di qualità proveniente dalle regioni dell´Hallertau e del Mühlviertel, a nord del Danubio, la più grande area di coltivazione del luppolo al mondo.

"L´anima della birra"

Il luppolo conferisce alla birra il suo aroma inconfondibile, una delicata amarezza e migliora anche in modo del tutto naturale la conservabilità della birra stessa. "Senza il luppolo non sarebbe possibile questa nota caratteristica, rinfrescante e aspramente raffinata della birra", mette in evidenza il mastro birraio Düregger. Alle sostanze amare contenute della birra, i cosiddetti umuloni e lupuloni, inoltre viene associato anche un´azione medica. Molte sostanze del luppolo sono ricche di oli eterici che hanno un effetto rilassante sull´organismo. Nella Villacher Brauerei viene lavorato sia il luppolo aromatico e che quello amaro delle regioni dell´Hallertau in Germania e del Saaz nella Repubblica Ceca.

Unbenanntes Dokument